Ristrutturare il condominio: quanto si può risparmiare

Ristrutturare il condominio: quanto si può risparmiare

Continuano anche nel 2017 gli sgravi fiscali per le ristrutturazioni che riguardano le abitazioni. In particolare, tali incentivi non sono a disposizione solo dei singoli proprietari, ma sono richiedibili anche da parte dei condomini, per la ristrutturazione delle parti comuni.

Che tipo di opere

Sono diverse le opere di ristrutturazione delle parti comuni condominiali che possono approfittare degli incentivi statali. In particolare si possono ottenere tali incentivi per migliorare lo stato delle fondamenta e dei muri perimetrali, per il rifacimento egli impianti di riscaldamento, per ripristinare le pavimentazioni interne o esterne, per migliorare la coibentazioni delle pareti e per moltissimi altri tipi di ristrutturazione.

Anche per i condomini è richiedibile un rimborso pari al 50% delle spese per le comuni ristrutturazioni, del 65% per tutte le opere volte a migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. Sul sito geometr24 sono disponibili ulteriori chiarimenti in merito.

Come si richiede il bonus

Anche per i condomini il rimborso delle spese sostenute avviene in 10 rate annuali, da detrarre dall’IRPEF di ogni singolo condomino, secondo i millesimi di proprietà spettanti ad ognuno. Per poter ottenere il bonus è necessario saldare ogni pagamento utilizzando un bonifico bancario; tale bonifico, nei condomini con più di 8 unità immobiliari, dovrà essere effettuato dal conto corrente condominiale, specificando i dati fiscali del condominio e delle ditte che hanno svolto i lavori.

Nel caso in cui il condominio abbia meno di 8 unità immobiliari è possibile che non possieda un amministratore, un codice fiscale e neppure un conto corrente comune; in questi casi il versamento può essere effettuato da un singolo condomino, che dovrà precisare nella causale la motivazione del pagamento.

Ogni singolo condomino dovrà poi specificare, in sede di dichiarazione dei redditi, il codice fiscale del condomino che ha effettuato il versamento e i millesimi di detrazione spettanti.

Come chiedere aiuto

Molto spesso per riuscire ad ottenere tutti i bonus e le detrazioni che ci spettano siamo costretti a chiedere aiuto, perché i contatti con la pubblica amministrazione non sono sempre semplici; inoltre, conviene ricordare che se non si seguo l’iter corretto, si rischia di non poter usufruire dello sgravio fiscale in oggetto.

Per questo motivo è sempre bene farsi consigliare da un professionista del settore; nel caso di opere di ristrutturazione di un condominio il direttore dei lavori ci potrà essere sicuramente d’aiuto, in quanto a conoscenza di tutte le leggi che riguardano l’edilizia.

Related Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi